giovedì 8 maggio 2014

SOGNO

Certamente!
È sufficiente






IL SONNO DEL SERPENTE

« Io sono, sempre » egli dice nel sogno.
Come un uomo nel sonno profondo non conosce, ma È,
così è il Serpente delle spire del cosmo vestito del suo plasma.
Come un uomo nel sonno profondo non ha domani,
né ieri, né oggi, ma solo È,
così è il chiaro, lungi esteso Serpente del cosmo eterno,
adesso e però sempre adesso.
Adesso, e solo adesso, e per sempre adesso.
Ma sogni sorgono e si dileguano nel sonno del serpente,
E mondi sorgono come sogni e si dileguano come sogni.
E l’uomo è un sogno nel sonno del Serpente.
E solo nel sonno senza sogni egli respira: « IO SONO ».
Nell’adesso senza sogno, IO SONO>>...


Ove, chiaramente,
il serpente
è l’umano addormentato …
… mentre l’uomo …
è l’individuo che,
dal lungo sonno dell’inconsapevolezza,
finalmente s’è risvegliato

(l’IO SONO)

Nessun commento:

Posta un commento