mercoledì 31 agosto 2011

SENZA LE CATENE DEL TEMPO - Parte 2^

VIVI

Vivi quella sensazione strana
fuori dal limiti del tempo
che in effetti è la vera Libertà!
Solo senza i limiti del tempo
raggiungiamo la vera esperienza della libertà,
per sopraggiungere a un alto livello di coscienza.
“Da qui” siamo pronti a riconoscere
la matrice dell’Essere Divino.

Essere liberi dal tempo
 è una esperienza senza ostacoli,
significa essere aggiornati e pronti
per entrare nella nuova dimensione.
In apparenza può sembrare uno stato di inattività
come se fossi senza una meta precisa,
o meglio come se fossi “in vacanza per tutta la vita”.
Scoprire il proprio potenziale
oltre le multiple realtà
 è come per magia trovarsi in cognizione
 nel “tempo eterno”
dove tutte le “cose” hanno una presenza piena,
è da qui che l’uomo antropico
 apre il portale
all’Essere di Luce.

COMETE E PROFEZIE

(Le comete Honda ed Elenin realizzano le profezie  Maya, Hopi e Cristiana, mentre il calendario Maya si avvicina alla fine il 28 ottobre 2011) di Carl Johan Calleman
 
<<Molte persone hanno sentito parlare del prossimo ingresso all’interno del sistema solare della cometa Elenin (http://elenin.org) e c'è tutta una serie di idee e speculazioni su ciò che questo potrebbe comportare. Le comete sono sempre state viste come messaggere di buon auspicio o (più comunemente) minacciose e questo non fa certo eccezione. Si è ipotizzato che in realtà questa cometa sia una stella nana bruna, una navicella spaziale o che possa causare terremoti. In ogni caso questo autunno arriveranno due comete, Honda ed Elenin, poi seguite dalla cometa Levy, creando una sequenza di corpi celesti nel cielo (http://www.youtube.com/watch?v=swhme7X7tWI). Si stima che la cometa  Elenin, che ha ricevuto la massima attenzione tra queste, sarà più vicina alla Terra verso il 16-20 ottobre 2011, vicino al punto medio del settimo giorno della Nona onda (o Sottomondo Universale). Per il fatto che apparirà in questo periodo, proprio prima della vera data 13 Ahau culmine del calendario Maya (28 ottobre 2011), questa cometa è un fenomeno della fine del tempo a prescindere dalla natura specifica e dal ruolo che può avere. Queste comete arriveranno così sullo sfondo di un crescente caos globale politico ed economico derivante dal fatto che le istituzioni del mondo non sono coerenti con la coscienza d’unità in arrivo con la Nona onda. Per questo vale la pena approfondire il collegamento di questa cometa con le profezie sulla fine del tempo secondo varie fonti. Nel libro  “Il calendario Maya e la Trasformazione della Coscienza” (2004) ho scritto:
"Almeno alcuni piccoli cambiamenti della terra possono quindi derivare dall’elevato cambiamento di frequenza della coscienza che stiamo subendo. E’ insostenibile l'inversione di causa ed effetto per creare un’idea del giorno del giudizio in cui i cambiamenti della terra sono presentati come il vero scopo della creazione. Eventuali effetti fisici dovrebbero essere visti solo come prodotti del campo di coscienza e la maggior parte del cambiamento climatico sarà probabilmente causato da emissioni di anidride carbonica piuttosto che da un presunto piano divino per la distruzione della terra attraverso i cambiamenti geofisici. "
Questo era riferito al Sottomondo Galattico e probabilmente solo con il Sottomondo Universale la frequenza è diventata così elevata che i cambiamenti della Terra non possono più essere classificati come minori. Ciò che risulta anche da questa citazione è che ho cercato di tenere distinto il mio punto di vista da quello di coloro che si concentrano solo sui cambiamenti della Terra in quanto tali, senza fornire un contesto significativo per il loro verificarsi. Ho sottolineato che il calendario Maya è fondamentalmente un'evoluzione della coscienza ed i cambiamenti della Terra avvengono o per favorire questa evoluzione o sono effetti conseguenti dell’evoluzione stessa. Ho quindi concluso che l'attuale “Nona onda” del calendario Maya indica una direzione irreversibile verso la coscienza unitaria che si concluderà entro la fine dell'anno>>...

Tradotto da *Michela* per la Stazione Celeste

L’UMANO GALATTICO

“L’umano galattico”,
ambisce all’evoluzione
facendo esso parte
della “federazione

che, chiaramente,
potrà essere accettata
dopo, solamente,
aver trasceso i vincoli
della propria mente

martedì 30 agosto 2011

SENZA LE CATENE DEL TEMPO - Parte 1^

IL TEMPO IMPRIGIONA 

Tutto ciò che esiste
è collegato al tempo,
causa principale d’insofferenza.
Il tempo imprigiona la libertà dell’Essere.

Il tempo condiziona le nostre vedute
a un dato spazio,
a una data cultura,
a una certa educazione,
a una opinione, a un giudizio,
generando un continuo conflitto.

La nozione del tempo è fittizia,
la divisione in passato, presente e futuro,
inganna le persone
costringendole a compromessi,
e genera paura di ogni genere…
di invecchiare,
di perdere, di morire, di amare,
della solitudine…
Tutto è dovuto alla causa del tempo.

Il cambio dimensionale della coscienza
colloca la percezione
“in un tempo senza tempo”.

Immagina di non essere più costretto dal tempo
di sentire che  “il tempo non ti pressa”
essere “mollato dal tempo”
è come “morire cosciente”,
espandersi
“in un tempo senza tempo”.

È come lasciare indietro
un vecchio abito,
una vecchia stanza,
una strada, un paese,
amici, parenti
senza paura.
  Trova le risposte là dove… solo tu stesso puoi arrivare.

Apri il cuore a una nuova vita,
prova a essere diverso anche da te stesso,
soltanto così tralasci la dimensione dell’“umano”.