venerdì 16 marzo 2018

NAVIGARE

Sì, 
puoi navigare serena-mente,
sospinto dal vento,
oppure cadere in acqua, improvvisamente,
e rischiare d’affogare, 
se non sai nuotare,
nelle acque burrascose
che si muovono al tuo interno …

Fatto, questo, corrispondente, incredibilmente,
a bruciare nelle fiamme ardenti dell’inferno …
poichè ambedue le realtà
sono espressioni d’una verità …
comune a chi non ha ancora trovato,
pur cercandola frenetica-mente,
la propria stabilità …

… “O sei TE stesso, e allora sei più di te stesso, oppure sei egoista e naufraghi in cose come l’avarizia, il conservare, il difendersi: tutti i nemici dell’abbondanza. Nel primo caso hai l’abbondanza e il cambiamento, e sono come un mare; nel secondo caso rischi davvero d’affogare nel mare della speranza.“ … Ok ma il fuoco? “Il fuoco dell’inferno rappresenta la massa in cui gli ‘io‘ affondano e si consumano, invece di essere se stessi. Di certo chi è egoista naufraga, nell’Aldiqua, ma ancor peggiore è la sua sorte nell’Aldilà,“ … dato che l’inferno, come pure il paradiso, non sono affatto dopo la morte ma nella realtà della singola mente. Nell’inferno dell’inattività, corrispondente, ovvia-mente, all’abbandono … della ricerca della verità.“ …


Nessun commento:

Posta un commento