giovedì 27 marzo 2014

COSÌ NON È STATO


… <<Nelle antiche scritture era scritto che il Messia che stava per venire (ognuno di noi è un potenziale Messia se si risveglia dal sonno dell’inconsapevolezza n.d.r.) sarebbe stato battezzato da un uomo di nome Giovanni, che battezzava la gente nei pressi del fiume Giordano. Si trattava di una profezia molto antica. Gesù disse: “Lascia che accada – come è scritto nei testi sacri”. Cercò in tutti i modi di diventare parte della tradizione, così che la rivoluzione interiore che cercava di trasmettere non si perdesse nel “deserto” della ragione. Tuttavia accadde; malgrado tutto, quella rivoluzione non avvenne, si perse nel deserto delle trame politico-religiose …

LA RIVOLUZIONE INTERIORE

… e questo perché cercare d’introdurre una rivoluzione di tale portata è, praticamente, chiedere l’impossibile all’umana mente … La mente umana si aggrappa al vecchio. Ecco perché Gesù sta dicendo: “Lascia che accada”. Per favore, battezzami, in modo che io non sembri uno straniero ed un intruso; in modo che diventi parte della tradizione e dall’interno possa operare verso l’esterno; dall’interno possa creare quella immensa rivoluzione … ma così non è stato

… <<Egli cercò in tutti i modi
di diventare parte della tradizione>>
ma inutilmente
e così fu ucciso dalla “ragione”
dell’umana mente …

Per questo, ora, dall’esterno,
IO cerco di provocare
in Te che sei pronta (cara anima)
quella stessa interiore rivoluzione
(ascensione, illuminazione o resurrezione)
che attraverso la connessione
col Suo immenso cuore
possa farti vivere beatamente
nell’Amore!


… Gesù ci provò, ma fu impossibile; egli era ebreo e tale rimase per tutta la sua breve vita. Buddha ci provò, ma fu impossibile; Buddha rimase un hindu per tutta la vita – loro volevano soltanto creare una rivoluzione nelle tradizioni … ed invece nacquero le nuove religioni …

UNA CHIESA ANTICA

… Ho sentito un aneddoto. C’era una chiesa antichissima – molto antica, molto bella, consacrata dalla tradizione … ma praticamente in rovina. C’era il pericolo che crollasse da un momento all’altro. I devoti avevano smesso di andarci … ad ogni istante poteva crollare. Perfino coloro che se ne prendevano cura, non s’incontravano mai nella chiesa, ma altrove, per decidere il da farsi. Tutti erano riluttanti a distruggerla. Chiesero ad architetti molto validi, ma tutti dissero che l’edificio era troppo pericoloso, non poteva essere riparato. Doveva essere distrutto e si doveva costruire una nuova chiesa … Riluttanti … nessuno voleva abbatterla: era antichissima, aveva una lunga tradizione, era diventata parte del loro essere: distruggerla dava loro la sensazione di distruggere se stessi … Chiamarono quindi a raccolta la congregazione, e misero ai voti tre proposte. Le proposte erano bellissime. La prima: la vecchia chiesa doveva essere distrutta ed una nuova doveva essere costruita – fu votata all’unanimità. La seconda: fino a quando la nuova chiesa non fosse stata pronta, la congregazione avrebbe continuato a pregare nella vecchia – fu votata all’unanimità. E la terza proposta: la nuova chiesa sarebbe stata costruita esattamente nello stesso luogo in cui sorgeva la vecchia … e con le pietre della vecchia chiesa! – fu votata all’unanimità. Ecco come funziona la mente tradizionale. Continua ad aggrapparsi … anche se diventa una cosa contraddittoria, continua ad aggrapparsi. Evita di vedere la contraddizione. Evita di vedere che la morte è già giunta, evita di vedere che il corpo non è più vivo … è un cadavere che puzza, in putrefazione.>> … (pagina 90 – numero legato ad un vecchio proverbio)

(Titolo originale “Come Follow Yourself, vol. 1 by Osho ©  1984 Osho International Foundation)
Edito in Italia da © 2006 Il Minotauro srl ISBN 88-8073-144-0 (pag. 89-90)

La mia interpretazione?
Giovanni rappresenta la mente, il sapere tramandato
Gesù il cuore che per troppo tempo è stato soffocato
dalla fusione delle due correnti di pensiero (la dualità), l’equilibrio è nato …
(il volo della colomba lo ha dimostrato)
… quello che oggi, da Me, viene professato …


… <<Chi ha ragione? Nessuno, tutti!>> …

Nessun commento:

Posta un commento