venerdì 3 agosto 2012

L’ESPERIENZA

Recentemente ho avuto modo di confrontarmi con diversi “Psic …”, ma il colloquio con uno di questi Ve lo voglio proprio raccontare.
Lui inizia col chiedermi il nome il cognome e la data di nascita, cui segue la domanda di rito: <<Perché lei è qui?>>. Gli rispondo che la causa è un referto che un suo collega aveva stilato sul mio conto tempo addietro, riscontrandomi affetto da un “disturbo narcisistico”. Approfitto della sua cortesia e gli chiedo cosa significasse effettivamente quella diagnosi. Lui mi risponde che in psichiatria ci sono due grandi gruppi di patologie: nella prima ci sono quei disturbi che necessitano di una cura farmacologia; nella seconda quelli che invece, essendo tipici della personalità del soggetto, non abbisognano di cure. Io, secondo lui,  appartengo al secondo gruppo.
Il nostro dialogo prosegue con le seguenti sue domande e le mie risposte:
D. Che tipo d’esperienza particolare ha vissuto?
R. Un’ abreazione attraverso cui ho superato gli ostacoli della mente.
D. Da cosa è stata causata?
R. Dalla profonda sofferenza vissuta a causa dei problemi di salute dei miei figli che mi ha portato ad effettuare scelte sensate in favore dell’ Amore verso i familiari con la conseguente, completa, rinuncia alla mia egoicapersonalità.
D. Quindi la sfortuna capitata ai suoi figli è stata la sua fortuna?
R. È sicuramente una concausa che ha favorito il riemergere del mio Essere.
D. È certo di non essersi costruito un mondo per sfuggire alla dura realtà?
R.  Comprendo il pensiero di chi ipotizza tale interpretazione ma non è così.
D. Qual è la sua religione?
R. Non seguo le religioni perché dividono gli uomini. Credo profondamente in Dio (Padre/Madre=Amore=Luce=Verità), nella reincarnazione, che mi ha fornito una logica chiave di lettura per “giustificare” la malattia dei miei figli e negli https://amicidimauro.wordpress.com/extra-terrestri/ .
D. Perché ha realizzato i suoi tanti blogs?
R. Per incontrare persone cui raccontare la mia esperienza attraverso le recensioni delle mie letture preferite e delle "poesieche ho iniziato a scrivere dopo il risveglio alla consapevolezza dell’Essere.
D. Prima d’allora leggeva e/o scriveva poesie?
R. Leggevo solo quotidiani e non scrivevo.
D. Se qualcuno le prospettasse un pensiero logico più evoluto rispetto al suo come si comporterebbe?
R. Se dovessi trovarmi interiormente in sintonia con il nuovo messaggio d’Amore, lo farei mio e ringrazierei l’inviato, ma dubito che tale personaggio possa appartenere a questo mondo …
D. Come sono adesso i rapporti con sua moglie? E cosa pensa lei dei blogs?
R. Da parte mia sereni, anche se, a livello di pensiero, corriamo su binari paralleli. Riguardo ai social networks ho compilato un documento ove ho trasferito la mia idea. 
D. Lei costringe il prossimo ad ascoltarla?
R. In casa sono “costretti” perché approfitto di ogni occasione per esternare il mio pensiero. Sui blogs ciascuno è libero di decidere se leggere o cliccare altrove. Amo lo scambio d’idee ed accetto anche le critiche, purché mirate all’accrescimento della consapevolezza.
D. Cosa vuole comunicare a tutti noi?
R. Si profila, per l'umanità, la possibilità di effettuare un grande salto evolutivo
D. Questo suo pensiero è riscontrabile in altre persone?
R. Quella esposta è la sintesi del pensiero di tanti altri come me, pochi rispetto alla massa, ma in costante crescita.
D. Come fa a sapere tutte queste cose?
R. Il sapere si apprende attraverso la mente, che è un eccellente computer biologico, ma quella che io espongo è la semplice conoscenza che risiede in ognuno di noi, coperta da un velo sottilissimo che deve essere sollevato (l’io/ego).
D. Lei si considera una persona normale?
R. Mangio, bevo, lavoro, rido, piango, dormo quando sono stanco e mi sveglio presto al mattino per ammirare l’alba e i colori della natura che accolgono il nuovo giorno, mentre, passeggiando, in sottofondo ascolto il canto degli uccelli (abito in campagna). Lo scopo è quello di educare la mente all’assenza di pensieri (meditazione). In TV seguo solo programmi in sintonia con la mia nuova energia (escludo volentieri quelli che inneggiano alla violenza, compresi i telegiornali) e vado a dormire presto, difficilmente più tardi delle 22.
D. Quali sono i suoi interessi?
R. Mi piace leggere, ascoltare musica e scrivere le mie emozioni.
D. Quante ore al giorno dedica ai suoi hobby?
R. In media 6 ore al giorno.
D. Cosa pensa del destino?
R. Lo costruiamo con le nostre scelte che sono la causa delle nostre gioie e dei nostri dolori. Siamo noi che, con i nostri desideri, con i nostri pensieri costruiamo il nostro futuro!
D. Forse non dovrei … ma … intorno a Lei qualcuno la considera …
R. Dottore non si preoccupi, sono in tanti coloro i quali, ancora adesso, pensano che IO sia folle ... Ma credo che sia una cosa molto comune nelle persone che si discostano troppo dalla realtà condivisa dalla massa per intraprendere il cammino interiore alla ricerca della propria Verità

2 commenti:

  1. ... "Avete tanto l’abitudine di imporvi su gli altri, che cercate ogni occasione per farlo. Talvolta, lo fate anche con chi è debole, mentalmente ritardato o disabile, mentre dovreste vedere tali persone per quel che veramente sono. Si tratta, infatti, di anime assolutamente come voi che, per evolvere, hanno scelto un’incarnazione difficile, e dovrebbero esser trattate con il dovuto rispetto. Talvolta le anime scelgono esistenze difficili per aiutare altri a evolvere, dando loro l’opportunità di mostrare quanto progresso hanno compiuto e, così facendo, ambedue hanno l’opportunità di avanzare. Cogliete tutte le occasioni che si presentano per provare cosa significa vivere un’esistenza d’amore incondizionato" ...
    Fonte: http://www.costanza2003.org/messaggiQuinsey/SaLuSa03082012.htm

    RispondiElimina
  2. Un post dedicato agli Amici "psic...":
    http://amicidimauro.wordpress.com/2011/05/09/psicologia-e-bellezza/

    RispondiElimina