martedì 15 maggio 2012

KUKULKAN


… <<Il 20 maggio un'eclissi solare vedrà il nostro Sole allineato ad Alcyone, il Sole centrale che si trova nel sistema stellare delle Pleiadi. Questa è la fine di un ciclo importante che è stato in atto per 25.920 anni. Nella mitologia greca le Pleiadi sono le sette figlie di Atlante e Pleione e si chiamano Alcyone, Asterope, Celaeno, Elettra, Maia, Merope e Taygeta. La Terra sta quindi attraversando la cosiddetta cintura fotonica e si pensa che dopo il 2012 l’influsso più forte sulla Terra verrà esercitato dalla stella Sirio. A Chichen Itza, durante l’equinozio di primavera, il Sole proietta un’ombra a forma di serpente sulla scalinata del lato nord della piramide di El Castillo (dedicata a Kukulcan). Il collegamento dell’altare di questa piramide è con la costellazione dei Gemelli (il 20 maggio l’eclissi di Sole avrà luogo sullo zenith della piramide), come un portale galattico di passaggio dalla Terra alle stelle. Il significato simbolico di questo allineamento è pertanto quello di attivare un portale dimensionale tra la nostra parte materiale e la nostra parte spirituale (questo il senso del serpente piumato). Riguardo invece al transito di Venere, per i Maya Venere rappresenta l’astro più importante del cielo, perché deve riversare sulla Terra quella Coscienza unitaria tipica di Kukulkan (Quetzalcoatl in azteco), il serpente piumato, iniziatore della loro civiltà. I precedenti transiti di Venere hanno accompagnato un significativo sviluppo globale della comunicazione. Il transito di Venere avviene ogni secolo per due volte (la seconda dopo 8 anni meno 2 giorni) e dura per circa 6 ore, allorquando il pianeta Venere passa tra il Sole e la Terra, oscurando una piccola parte del Sole… Ci si chiede che cosa il transito del 6 giugno 2012 possa rappresentare da tale punto di vista ed anche in relazione alla ricerca della vita extraterrestre (galattica, appunto). Con il transito di Venere del 2004 (Venere è un pianeta dalle dimensioni simili a quelle della Terra) gli scienziati hanno compreso che la comunicazione con i pianeti extrasolari non è possibile con mezzi elettromagnetici (troppa lontananza – Alpha Centauri, la stella a noi più vicina, si trova a 4,2 anni luce dalla Terra): rimane solo l’opzione “telepatica”, la cui velocità non è limitata alla velocità della luce. La parte simbolico-intuitivo-analogica del nostro cervello è la parte che, attivata con il primo transito del 2004 (è da allora che sincronicità, numeri doppi sugli orologi, incontri animici sono aumentati di frequenza), potrebbe iniziare a manifestarsi pienamente in occasione del secondo transito del 2012. Si parla di opzione telepatica non come la capacità di leggere le parole nel pensiero, bensì come la facoltà di comunicazione profonda con se stessi e con l’altro, l’ascolto del Sé. Ciò significa allo stesso tempo il venire alla luce dell’inganno: non è forse quello che sta accadendo nel mondo finanziario, politico, relazionale, religioso, sanitario? Entrare in questo nuovo campo di Coscienza, dove i Sé comunicano, significa diventare Uno: da qui nasce la vera solidarietà>>…

3 commenti:

  1. https://amicidimauro.wordpress.com/2012/02/17/leclissi/

    RispondiElimina
  2. In effetti sembra sia prorpio a questo che stiamo assistendo e la sensazione che ci troviamo di fronte ad una trasformazione epocale è molto più di una sensazione...

    RispondiElimina
  3. Ciao Rita,
    una trasformazione epocale
    destinata a sconfiggere
    definitivamente "il male"

    Siamo in molti a ... "sentirla" ...

    RispondiElimina